Tra ospedale e territorio

Giovanni Mandoliti , Giampaolo Montesi

Gli obiettivi formativi dell’ordinamento didattico per la Radioterapia  dimostrano la necessità di acquisire le conoscenze e  la pratica clinica adeguata per la prevenzione, la diagnosi, la  terapia e il follow-up del paziente neoplastico. Ciò soprattutto  per valutare le diverse possibilità terapeutiche nei trattamenti  integrati in ambito oncologico e quindi definire l’impostazione clinica del  trattamento radioterapico in un quadro generale di interdisciplinarietà.

Aumentare la fruibilità  dell’assistenza  territoriale favorendo  e semplificando  l’attivazione dei percorsi  è un obiettivo  che il nostro sistema  deve porsi.  Questa la convinzione  dei nostri esperti che  ci offrono qui un quadro  della situazione  soffermandosi sul  technology assessment  in radioterapia  oncologica

È purtroppo realistico affermare che la cultura radioterapica, soprattutto  legata allo sviluppo tecnologico specifico, ma anche frutto della crescita  dell’Oncologia Clinica tutta, impedisca una conoscenza assoluta di tutto.  Esistono però anche aspetti legati alla disponibilità delle risorse che  fanno identificare categorie di persone alle quali non vengono proposte  le stesse cure.


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere accedi oppure abbonati ora!

IN EVIDENZA

Accesso diretto alle prestazioni sanitarie

La qualità del sistema sanitario è il risultato di un approccio multidimensionale mirato al ciclo continuo di miglioramento di sei diverse aree:...

Salviamo il chirurgo italiano

Due anni fa, Pierluigi Marini, professore di chirurgia mininvasiva alla Sapienza di Roma, direttore dell’Uoc di chirurgia al San Camillo salutava così...

Una migliore qualità del servizio (e del lavoro)

L’infermiere è “l’operatore sanitario che, in possesso del diploma universitario abilitante e dell’iscrizione all’albo professionale, è responsabile dell’assistenza generale infermieristica” (DM 739 del 14...

La Terapia Intensiva Neonatale della Fondazione MBBM

La Fondazione Monza e Brianza per il Bambino e la sua Mamma (MBBM) si è aggiudicata il premio ‘Innovazione Digitale in Sanità...

MY NEWSROOM

Acquisizione ed archiviazione di flussi Audio/Video, FULL HD e 3D, di sala operatoria, su Virtual Data Center privato

Le più avanzate attività chirurgiche sono caratterizzate da un crescente utilizzo di tecnologie. Ne è un esempio il blocco operatorio del padiglione San Luca,...

Le nuove sale operatorie della chirurgia pediatrica dell’Università di Napoli Federico II

Nel maggio 2017 sono state inaugurate le nuove sale operatorie multimediali di ultima generazione KARL STORZ OR1 della Chirurgia Pediatrica dell’Università di Napoli Federico...

OPT SurgiSystems, un’azienda dal DNA tecnologico

Celebrare 100 anni di storia è indubbiamente un traguardo  invidiabile. Ma per OPT SurgiSystems, che ha sede...