SCOPRI LA CAMPAGNA ABBONAMENTI 2020

L’intelligenza artificiale in diagnostica per immagini

Palmino Sacco
Palmino Sacco
Dirigente Medico DAI Diagnostica per Immagini - Azienda Ospedaliera Universitaria Senese - Direttore de Il Radiologo

La diagnostica per immagini ha assunto negli ultimi anni un ruolo sempre più centrale nel percorso del paziente, grazie all’evoluzione delle tecniche diagnostiche. Radiografia tradizionale, Tomografia Computerizzata, Ecografia, Risonanza Magnetica, Medicina Nucleare producono complessivamente milioni di esami digitali. Il medico radiologo valuta quotidianamente migliaia di immagini provenienti da diverse macchine, per diversi quesiti diagnostici e, in base all’esperienza e alla cultura personali, stila il referto radiologico. In realtà, l’analisi del radiologo è limitata ai segni evidenziabili a occhio nudo.

In che modo gli algoritmi di intelligenza artificiale possono essere applicati per l’analisi dell’immagine e nella diagnostica in generale? A fare il punto su innovazioni in atto e potenzialità future è il nostro esperto Palmino Sacco, dirigente medico DAI Diagnostica per Immagini – Azienda Ospedaliera Universitaria Senese, nonché direttore de ‘Il Radiologo’

Le immagini radiologiche sono oggi file DICOM ricchissimi di dati numerici: soltanto una parte di questi dati viene visualizzata e valutata sulle immagini in scala di grigi. Molte caratteristiche dell’immagine sfuggono a questa valutazione: i dettagli della forma, i bordi, il volume, l’istogramma, le variazioni spaziali, le variazioni dei livelli di grigio e numerose altre. Queste stesse caratteristiche possono invece essere analizzate, confrontate e valutate da algoritmi matematici realizzati ad hoc. Considerando l’enorme mole di immagini prodotte quotidianamente dalle unità di diagnostica per immagini, si comprende bene quanti dati potenzialmente preziosi restino inutilizzati negli sterminati archivi digitali radiologici.


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere accedi oppure abbonati ora!

IN EVIDENZA

Totem e portali web, soluzioni al servizio del cittadino

Esattamente come per qualsiasi altro ambito di quella che è ormai unanimemente conosciuta come la “Società dell’Informazione”, anche nei contesti sanitari il...

L’imaging biomedico in sala operatoria

L’influenza dell’imaging biomedico sta sviluppandosi costantemente: le malattie vengono diagnosticate più rapidamente ed i trattamenti stanno sempre più entrando in vigore. Sempre più determinante per...

L’influenza dell’imaging biomedico sta sviluppandosi costantemente: le malattie vengono diagnosticate più rapidamente ed i trattamenti stanno sempre più entrando in vigore. Con i termini...

Servizio di Sterilizzazione: implementare un processo di convalida del personale

Nonostante la convalida dei processi di sterilizzazione si sia consolidata nel tempo sia per quanto concerne le apparecchiature che gli ambienti di lavoro a...

MY NEWSROOM

Il ruolo della simulazione nella clinical education anestesiologica

Una delle metodiche anestesiologiche che più hanno beneficiato dell’innovazione tecnologica negli ultimi anni, è la Target Controlled...

Acquisizione ed archiviazione di flussi Audio/Video, FULL HD e 3D, di sala operatoria, su Virtual Data Center privato

Le più avanzate attività chirurgiche sono caratterizzate da un crescente utilizzo di tecnologie. Ne è un esempio il blocco operatorio del padiglione San Luca,...

Conox®: l’intelligenza artificiale al servizio del monitoraggio anestesiologico

La gestione ottimale dell’anestesia e della sedazione in area critica, è da sempre una sfida impegnativa: la disomogeneità dei pazienti in termini...