Accesso diretto alle prestazioni sanitarie

Pietro Bellone , Duccio Bucciardi , Iuri Dotta , Alessandro Gastaldo , Salvatore Giuffrida , Rocco Iudici , Flavia lillo , Eugenio Porfido , Lucia Tulimiero , Manlio Venturino

La qualità del sistema sanitario è il risultato di un approccio multidimensionale mirato al ciclo continuo di miglioramento di sei diverse aree: accessibilità, efficacia, efficienza, equità, sicurezza, accettabilità/centratura sul paziente. L’accessibilità consiste sostanzialmente nella capacità del sistema sanitario di fornire assistenza al momento e nel luogo giusto a chiunque ne abbia bisogno, indipendentemente dal reddito, dall’area geografica di appartenenza, dal background culturale e da ogni altra variabile che caratterizza il singolo individuo. Gli indicatori formulati a livello internazionale per la misurazione dell’accessibilità sono prevalentemente mirati a quantificare l’offerta sanitaria, cioè l’effettiva disponibilità di assistenza partendo da una valutazione delle possibili barriere che ostacolano il miglior uso dei servizi.

Vi presentiamo in queste pagine l’esperienza virtuosa del Presidio Ospedaliero Levante della ASL Savonese che ha attivato un’articolazione organizzativa innovativa: la modalità di accesso diretto (AD) per le prestazioni di radiologia convenzionale. Vediamo di cosa si tratta e perché i risultati ottenuti sono così incoraggianti

Tali barriere possono essere tanto oggettive (quali, ad esempio, le liste di attesa o la distribuzione dei servizi sul territorio che può essere fortemente disomogenea), quanto soggettive (quali, ad esempio, la percezione individuale dei servizi in termini di fruibilità o il livello di soddisfazione per la qualità della cura ricevuta).


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere accedi oppure abbonati ora!

IN EVIDENZA

Lesioni ossee secondarie, l’elettrochemioterapia

In questi ultimi decenni il progresso scientifico ha portato in molti ambiti(tecnologico, chimico e industriale) migliorie e innovazioni che hanno trovato impiego anche nel...

Gestione PDTA per mezzo e all’interno di un Health Information System

Nella mia carriera di clinico mi sono trovato a guardare al tema dei Protocolli diagnostico-terapeutici-assistenziali (PDTA) sotto almeno tre diverse prospettive. Innanzitutto nel mio...

Iniettori automatici per radiofarmaci

L’“Imaging Molecolare” rappresenta oggi una metodica non invasiva molto sensibile e importante per numerose patologie, soprattutto quelle oncologiche, permettendo sia la diagnosi (mediante il...

Nuove Frontiere nell’imaging biomedico: la radiomica

Quando si parla di innovazione nell’ambito della diagnostica per immagini non si deve pensare solamente all’evoluzione tecnologica delle apparecchiature ed alla ottimizzazione delle procedure...

MY NEWSROOM

Supporto all’attività operatoria del sistema di interconnessione audio-video e registrazione in Full HD presso l’IRCCS ISMETT di Palermo

ISMETT (Istituto Mediterraneo per i Trapianti e Terapie ad Alta Specializzazione) è dal 2015 un Istituto di ricovero e cura a carattere...

L’evoluzione degli ospedali italiani fra emergenza e tecnologia: la visione di Fresenius Kabi

Il panorama sanitario e ospedaliero Italiano sta subendo una rivoluzione senza precedenti, nel tentativo di adeguarsi agli standard assistenziali resi ormai irrinunciabili...

La sala chirurgica diventa multimediale: bisturi e high-tech

Negli anni ha vissuto come protagonista i vari cambiamenti tecnologici e socio-sanitari che hanno caratterizzato il Paese interfacciandosi e distinguendosi nella difficile mediazione tra...