Arjo, una storia a servizio dell’assistenza fra sfide e successi

INTERVISTA A FLORINDO RUSSO – MARKETNG DIRECTOR

Nata in Svezia nel 1957, Arjo è in prima linea nelle sfide dell’assistenza sanitaria con innovazione, prodotti, servizi di elevata qualità e un team di professionisti altamente competitivo. Come nasce l’azienda? Arjo fu fondata dall’impreditore svedese Arne Johansson ad Eslöv. Il suo successo è immediato: la sincera passione e il know-how consolidato sulla cura e il miglioramento della qualità della vita delle persone favoriscono la crescita dinamica di Arjo per la fornitura di soluzioni per l’assistenza e la cura delle persone con mobilità ridotta. Nel 1995 Arjo inizia un nuovo stimolante percorso di ascesa quando viene acquisita da Getinge come vera e propria unità di business del Gruppo. L’acquisizione della società britannica Huntleigh Technology nel 2007 segna un’ulteriore importante tappa nel percorso di successo di Arjo. La fusione strategica “ArjoHuntleigh” arricchisce inoltre il portfolio prodotti e i servizi offerti nelle aree del trasferimento, della cura delle lesioni e dell’igiene dei pazienti. Alla fine del 2016 Getinge annuncia l’intenzione di distribuire le quote di ArjoHuntleigh agli azionisti di Getinge e di quotarla come Arjo sul mercato azionario al Nasdaq di Stoccolma. Effettivamente nel dicembre 2017 Arjo viene quotata in borsa come società indipendente aprendo un nuovo e sfidante capitolo nella storia dell’Azienda. Ad oggi Arjo vanta prodotti e servizi di elevata qualità ed efficienza e un team di eccellenze con professionisti sempre attenti alle esigenze dei clienti e dei pazienti con la volontà di posizionarci come partner per far fronte alle crescenti sfide dell’Assistenza Sanitaria.

Qual è la core mission e quali sono i valori aziendali di riferimento? Come leader del settore forniamo soluzioni per l’assistenza sanitaria da oltre 60 anni. Siamo leader nel mercato dei dispositivi e delle so- luzioni medicali che migliorano la qualità della vita quotidiana dei pazienti affetti da ridotta mobilità e da patologie correlate alla vecchiaia. Creiamo valore migliorando i risultati clinici dei pazienti; agevoliamo oltremodo l’attività degli operatori sanitari in ambienti con condizioni di lavoro migliori e più ergonomiche e riduciamo al minimo eventuali rischi generati da movimentazione manuale. Contribuiamo a dare vita a un sistema sostenibile di impatto positivo per i pazienti e tutti gli operatori sanitari.

Diventa sempre più essenziale investire su tecnologia e innovazione, quali sono l’impegno e la filosofia di Arjo sotto quest’aspetto? Riteniamo che l’innovazione consista nel comprendere le esigenze più latenti dei nostri clienti e Arjo si è da sempre posizionata come azienda pioniera nella realizzazione di soluzioni volte a migliorare la qualità e l’efficienza dell’assistenza. Noi di Arjo mettiamo a disposizione prodotti e attività di divulgazione al fine di migliorare la vita quotidiana delle persone affette da mobilità ridotta e da problemi di salute legati all’età. Perfezionando e focalizzando queste competenze sullo sviluppo e sulla fabbricazione di prodotti, intendiamo rendere la vita dei residenti, pazienti e operatori più facile e sicura. Ad esempio fornire l’ausilio di movimentazione più corretto, rispettando i criteri di mobilità è un aspetto fondamentale per noi per garantire ai pazienti e residenti lo sviluppo corretto delle proprie capacità motorie dove la movimentazione attiva è una pratica sempre più necessaria.

INTERVISTA A LEONE BANDIERA – SERVICE & RENTAL DIRECTOR

Stiamo assistendo a un’aumentata necessità di offerte assistenziali e ospedaliere altamente specializzate e personalizzate; quali sono i prodotti e i servizi di Arjo per far fronte a questa sfida e quali i campi della loro applicabilità? Noi di Arjo contribuiamo a creare ambienti sanitari più sicuri ed efficienti. Dalle soluzioni per la movimentazione e il trasferimento e dalla mobilizzazione del paziente, dall’igiene alla prevenzione delle ulcere da decubito, offriamo una gamma di soluzioni progettate per superare le nuove e sempre mutevoli sfide che le strutture ospedaliere e residenziali si trovano attualmente ad affrontare. Tra le nostre soluzioni offriamo particolare attenzione per i pazienti bariatrici. Dal momento in cui fanno il loro ingresso in una struttura assistenziale alla dimissione, i pazienti obesi richiedono soluzioni specifiche adatte a soddisfare le loro esigenze cliniche. Se dotate delle giuste soluzioni, le strutture sanitarie sono in grado di soddisfare tali esigenze, garantendo la sicurezza e l’efficienza degli operatori. I nostri servizi prevedono il noleggio, l’assistenza tecnica e il supporto di architetti e appaltatori, il tutti al fine di migliorare la valutazione e la progettazione di ogni aspetto delle strutture sanitarie.

Il vostro servizio di noleggio è esteso all’intero portafogli prodotti. Ce ne parla? Certamente. Arjo offre soluzioni di noleggio integrate per ogni esigenza di movimentazione, igiene dei pazienti e per la gestione dell’anti-decubito, in cui vantiamo un’esperienza ultradecennale. Pensiamo ai letti terapeutici, che si adattano alle necessità sia delle strutture ospedaliere che di quelle residenziali, ai nostri sollevatori attivi e passivi e alle nostre superfici terapeutiche che coprono tutti gli stadi delle lesioni. Tipicamente, la gestione del basso rischio clinico viene affrontata con ”Alpha Active™ 4”, il medio rischio clinico con la linea “Auto Logic™”, il medio-alto rischio clinico attraverso la linea “Nimbus®”, l’altissimo rischio clinico con il “Therakair Visio®”. Discorso a parte merita la gamma dedicata alla cura dei pazienti obesi, in cui spiccano il nostro sistema terapeutico bariatrico integrato “Citadel Plus”, il sitema “Maxi Sky® 2” e il sistema “Tenor” per il sollevamento, la sedia da comoda e per doccia “Carmina” e il sistema di compressione attiva per la profilassi della trombo-embolia venosa “Flowtron® ACS 900”.

Uno dei fiori all’occhiello di Arjo è il nuovo Hub di Milano, inaugurato nelle vicinanze di Linate. Quali sono i punti chiave del sito? Tre sono i punti chiave: progettazione in funzione dei clienti, accessibilità e tecnologia all’avanguardia. Il nostro nuovo Hub di Pantigliate è stato pensato per accogliere i nostri clienti e dare loro piena visibilità del percorso di movimentazione, sanificazione e manutenzione delle nostre soluzioni, dallo scarico dello sporco al confezionamento e stoccaggio del pulito. Un corridoio vetrato consente di osservare l’intero processo senza correre alcun rischio e di apprezzare gli altissimi standard di qualità che contraddistinguono Arjo e garantiscono la massima sicurezza per gli operatori sanitari e per i pazienti. La vicinanza all’aeroporto di Linate lo rende facilmente raggiungibile da tutte le regioni d’Italia ed è un’opportunità di ampliamento del bacino dei nostri potenziali clienti. Per quanto riguarda la tecnologia, abbiamo installato un innovativo tunnel di sanificazione a perossido di idrogeno (il principio attivo dell’acqua ossigenata), che dimostra la capacità e volontà di Arjo di fare investimenti importanti per elevare la qualità del servizio al cliente e, allo stesso tempo, di usufruire di economie di scala, funzionali a ridurre il costo del servizio stesso in un mercato ormai maturo.

Il nuovo Hub presenta una tecnologia d’avanguardia per la sanificazione e la gestione del rischio di biocontaminazione che rispecchia le normative e le raccomandazioni in questo ambito Esattamente. Abbiamo installato un tunnel di sanificazione che nebulizza sui prodotti una soluzione secca di perossido di idrogeno alla concentrazione del 5-8%. In un solo ciclo produttivo della durata di circa 45 minuti, riusciamo a sanificare ben 40 superfici terapeutiche: non male, vero? Prima di inserire i materassi nel tunnel ovviamente rimuoviamo le cover superiori, che vengono lavate in apposite lavatrici industriali. A livello di normativa, già rispettiamo le linee guida RABC rev.2 (che gestiscono la prevenzione dal rischio di biocontaminazione dei prodotti), come da raccomandazioni Assosistema. Inoltre impieghiamo detergenti che rispettano il regolamento REACH, al fine di assicurare un elevato livello di protezione della salute umana e dell’ambiente.

Nella progettazione del nuovo presidio milanese, Arjo mette il cliente al centro; nel dettaglio, quali sono gli aspetti pensati in questa prospettiva? Oltre al corridoio dei clienti, di cui abbiamo già fatto cenno, è importante menzionare il nuovo e luminoso showroom, in cui il cliente può toccare con mano i sistemi Arjo e testare le relative funzionalità e benefici. Grazie all’accesso diretto al magazzino, abbiamo la flessibilità necessaria a variare l’allestimento di volta in volta, in base alle richieste dei singoli: crediamo molto nell’importanza di creare relazioni personalizzate con i nostri clienti, in modo da soddisfare in prima battuta i loro bisogni e farli sentire “a casa”.

CONCLUSIONE Quali sono i progetti futuri di Arjo? Lavoriamo quotidianamente creando soluzioni personalizzate per soddisfare i bisogni dei nostri clienti. Vogliamo essere riconosciuti come il partner più affidabile nel fornire cure e migliorare la qualità della vita delle persone con ridotta mobilità e con problemi legati all’età. Siamo una grande squadra formata da professionisti di valore guidati da una forte passione per il lavoro che svolgono, da noi l’eccellenza e la collaborazione sono il nostro pane quotidiano. La nostra promessa? Continuare ad offrire soluzioni innovative e di alta qualità per aiutare i nostri clienti nelle loro sfide quotidiane legate all’assistenza… sempre “with people in mind”.

informazione pubblicitaria

My Newsroom

Datamatic Sistemi & Servizi S.p.A

Il gestionale sanitario 4.0

Il 1973 vede la nascita di Datamatic S.p.A. come azienda che dedica il proprio impegno nella distribuzione di accessori e prodotti di consumo tecnologici, ponendosi