SCOPRI LA CAMPAGNA ABBONAMENTI 2020

Sistemi integrati, l’AO di Cosenza

Avatar
Amedeo De Marco
Direttore UOC Gestione Tecnico Patrimoniale Azienda Ospedaliera di Cosenza

La chirurgia praticata nei centri più avanzati è oggi molto diversa da quella eseguita anni addietro e il costante, prevedibile, sviluppo futuro delle tecnologie certamente la modificherà ancora. Nel corso degli anni si è passati da una chirurgia “aperta”, con grandi tagli, a una chirurgia tesa verso una sempre maggiore riduzione dell’invasività dell’atto chirurgico, con interventi endoscopici o laparoscopici che, mini-invasivi e sempre più video-chirurgici, comportano una riduzione significativa dei disagi ai pazienti, riducono i tempi e i costi sociali del recupero post operatorio, e, inoltre, hanno enormi ricadute sulla produttività e sui costi dell’attività chirurgica.

L’Azienda Ospedaliera di Cosenza ha recentemente investito nell’allestimento di moderne sale operatorie capaci di integrare i nuovi supporti tecnologici a vantaggio dell’équipe chirurgica. In questo approfondimento i nostri esperti entrano nel merito di quanto fatto analizzandone l’impatto, presente e futuro, sui professionisti

Basti pensare che le prime immagini all’interno del corpo umano risalgono agli anni ‘60, ma ben presto dall’immagine accessibile solo a chi osserva si è giunti alla fotografia, ai filmati e ai video, alla documentazione e allo scambio delle immagini osservate. Ovviamente, tutto ciò ha portato il vecchio layout della sala operatoria tradizionale a non essere più adeguato alle necessità di tutta una nuova serie di tecnologie specifiche, che a loro volta necessitano di spazio, di alimentazioni (elettriche o di gas), connessioni, tubi, cavi, elettrodi e, non ultimi per importanza, di computer che consentono di comunicare in tempo reale. I moderni sistemi endoscopici high tech utilizzati in medicina sono realizzati con componenti provenienti dai settori più diversi. Sistema ottico, meccanica, elettronica e software utilizzato devono essere perfettamente armonizzati per permettere ai sistemi di funzionare al meglio.


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere accedi oppure abbonati ora!

IN EVIDENZA

Noi, anestesisti in trincea, decidiamo il meglio in una manciata di secondi

Bisogna fare cultura su chi, come noi anestesisti rianimatori, si trova tutti i giorni in trincea di fronte a decisioni da prendere nell’immediato. Siamo...

Neuronavigazione

Tutt’altro principio, ma importante novità in tema di imaging sono i sistemi di navigazione intraoperatoria. Particolarmente utilizzati nelle tecniche neurochirurgiche per gli...

La continua esaltazione delle sempre nuove frontiere raggiunte dalla medicina genera la convinzione che le cure mediche abbiano raggiunto un elevato grado di affidabilità. In...

Il reale valore dell’assistenza

Nel XIX Congresso Nazionale AICO a Riccione parleremo di A.R.T.S. “L’assistenza è un’arte e se deve essere realizzata come un’arte, richiede una...

MY NEWSROOM

Lo Studio Radiologico Bernasconi sceglie Elios Patient Portal per potenziare ulteriormente il servizio ai pazienti

Da più di 40 anni è un importante punto di riferimento nel cuore della Brianza nel campo della diagnostica per immagini e delle...

L’informatizzazione del percorso chirurgico all’Humanitas San Pio X di Milano

Recentemente acquisito dal gruppo Humanitas, il San Pio X, storica realtà milanese, si rilancia concentrando i suoi sforzi su un consolidamento dell’offerta...

In Piemonte vengono monitorati tre impianti di autoproduzione ossigeno medicinale

Premessa   L’introduzione dell’ossigeno 93% nella Farmacopea Europea ha reso possibile l’impiego a fini terapeutici di questo farmaco, la cui...