Studio di valutazione della procedura di gestione dei cateteri venosi periferici

Roberta Rapetti , Fabrizio Schettini , Elisabetta Garagiola , Lucrezia Ferrario , Lionello Parodi , M. Enrica Auteri , Monica Cirone , Emanuela Foglia

Introduzione I cateteri venosi periferici (CVP) sono dispositivi che permettono il collegamento tra la superficie cutanea e una vena del circolo periferico; essi sono comunemente utilizzati nella pratica clinica ospedaliera per la somministrazione di farmaci, sangue e suoi derivati. Inoltre, sono i dispositivi di accesso vascolare più usati nella pratica clinica e il loro inserimento rappresenta una procedura invasiva largamente utilizzata e non da sottovalutare perché in grado di causare disagio al paziente. Da recenti studi emerge che, nonostante la rimozione programmata degli aghi cannula sia una pratica corrente in molti ospedali, la sostituzione regolare del catetere non limita l’insorgenza delle complicanze quali flebite, tromboflebite, infiltrazione, stravaso, occlusione, spasmo venoso, nonché infezioni catetere-correlate (Scales et al., 2005; Nelson et al., 2008). Le più recenti linee guida affermano che gli accessi periferici devono essere riposizionati quando clinicamente indicato e non routinariamente.


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere accedi oppure abbonati ora!

IN EVIDENZA

Neuronavigazione

Tutt’altro principio, ma importante novità in tema di imaging sono i sistemi di navigazione intraoperatoria. Particolarmente utilizzati nelle tecniche neurochirurgiche per gli...

Ingegneri clinici: guardando al futuro delle tecnologie della salute

Uno dei soggetti primari di un Servizio Sanitario Nazionale ad alto contenuto tecnologico e di innovazione è la figura dell’ingegnere clinico, professionista che nelle...

Un nuovo modello assistenziale: l’infermiere di comunità

I bisogni di salute e i mutamenti sociali che li caratterizzano, sono  stati da sempre oggetto di studio dei vari organismi nazionali e internazionali, ...

La formazione delle professioni non-mediche

È un grido di allarme quello lanciato dagli specializzandi di Fisica Medica, Biologia e Biotecnologia e Farmacia Ospedaliera che recentemente hanno inviato...

MY NEWSROOM

L’evoluzione degli ospedali italiani fra emergenza e tecnologia: la visione di Fresenius Kabi

Il panorama sanitario e ospedaliero Italiano sta subendo una rivoluzione senza precedenti, nel tentativo di adeguarsi agli standard assistenziali resi ormai irrinunciabili...

Vigilant Sentinel: la tecnologia al servizio della terapia infusionale durante una pandemia

Il virus Covid-19, un’infezione subdola e letale, ha cambiato le nostre abitudini, ma soprattutto ha causato polmoniti molto serie in molti pazienti,...

Occhi puntati sullo score NEWS

Valutare tempestivamente il livello di stabilità (o instabilità) dei pazienti ricoverati e prevedere, per quanto possibile, l’eventuale sviluppo di eventi patologici, rappresenta certamente un...