Studio di valutazione della procedura di gestione dei cateteri venosi periferici

Roberta Rapetti , Fabrizio Schettini , Elisabetta Garagiola , Lucrezia Ferrario , Lionello Parodi , M. Enrica Auteri , Monica Cirone , Emanuela Foglia

Introduzione I cateteri venosi periferici (CVP) sono dispositivi che permettono il collegamento tra la superficie cutanea e una vena del circolo periferico; essi sono comunemente utilizzati nella pratica clinica ospedaliera per la somministrazione di farmaci, sangue e suoi derivati. Inoltre, sono i dispositivi di accesso vascolare più usati nella pratica clinica e il loro inserimento rappresenta una procedura invasiva largamente utilizzata e non da sottovalutare perché in grado di causare disagio al paziente. Da recenti studi emerge che, nonostante la rimozione programmata degli aghi cannula sia una pratica corrente in molti ospedali, la sostituzione regolare del catetere non limita l’insorgenza delle complicanze quali flebite, tromboflebite, infiltrazione, stravaso, occlusione, spasmo venoso, nonché infezioni catetere-correlate (Scales et al., 2005; Nelson et al., 2008). Le più recenti linee guida affermano che gli accessi periferici devono essere riposizionati quando clinicamente indicato e non routinariamente.


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere accedi oppure abbonati ora!

IN EVIDENZA

L’imaging biomedico in sala operatoria

L’influenza dell’imaging biomedico sta sviluppandosi costantemente: le malattie vengono diagnosticate più rapidamente ed i trattamenti stanno sempre più entrando in vigore. Sempre più determinante per...

Touch Surgery, la app che allena i chirurghi

Fondata da quattro chirurghi, Touch Surgery è la startup che sta rivoluzionando la chirurgia a livello mondiale. Essa si basa sulle più recenti tecnologie...

Big Data e intelligenza artificiale in fisica medica

Big data, AI e salute. Qual è la correlazione esistente? Le persone generano quotidianamente una grande quantità di dati, meglio noti come...

Neuronavigazione

Tutt’altro principio, ma importante novità in tema di imaging sono i sistemi di navigazione intraoperatoria. Particolarmente utilizzati nelle tecniche neurochirurgiche per gli...

MY NEWSROOM

Althea Italia, una gestione delle tecnologie sempre più integrata

Innovazione, sviluppo, ricerca. Questi i tratti distintivi della nostra identità, i valori in cui fermamente crediamo e che ci hanno...

Le nuove frontiere digitali dell’Imaging Medicale

Il mondo sanitario sta evolvendo verso un nuovo modello organizzativo, mettendo in atto un approccio olistico e incentrato sul paziente, volto a...

Le nuove sale operatorie della chirurgia pediatrica dell’Università di Napoli Federico II

Nel maggio 2017 sono state inaugurate le nuove sale operatorie multimediali di ultima generazione KARL STORZ OR1 della Chirurgia Pediatrica dell’Università di Napoli Federico...