Orgogliosi del modello italiano

AIIC
AIIChttp://www.aiic.it/
L’Associazione Italiana Ingegneri Clinici, fondata a Milano nel 1993, ha lo scopo istituzionale di tutelare la figura dell’Ingegnere Clinico contribuendo a diffondere i Servizi di Ingegneria Clinica all’interno delle aziende sanitarie come elemento di governo delle Tecnologie Biomediche.

Oltre 1.500 partecipanti, un Comitato Scientifico con 55 autorevoli rappresentanti di oltre 30 paesi, 120 relatori, 310 lavori presentati sulle varie aree tematiche del programma: questi sono i numeri che certificano il successo del 3° Congresso Mondiale dell’Ingegneria Clinica – ICEHTMC (svoltosi il 21-22 ottobre, Europa-Conference Center, Policlinico Gemelli). Un evento dinamico e autorevole, capace di mettere a confronto le esperienze più differenti del mondo delle tecnologie per la salute, visto che nella capitale italiana sono state passate in rassegna le esperienze di HTA di Cina, Canada e Brasile, analizzate le più avanzate soluzioni di robotica e di intelligenza artificiale di Italia, Sud Africa e Stati Uniti e confrontati i risultati in termini di efficacia e sicurezza per i pazienti in un ambiente multidisciplinare e iper-tecnologico. “Si tratta dell’unico evento internazionale dell’Ingegneria clinica”, sottolinea Stefano Bergamasco, vicepresidente AIIC e chairman del Congresso insieme all’americano Tom Judd e al presidente AIIC, Lorenzo Leogrande, “un’occasione prestigiosa e qualificata che permetterà di mettere a fuoco e condividere il ruolo che la nostra professione svolge all’interno dei profondi cambiamenti tecnologici e organizzativi che stanno rivoluzionando il mondo dell’assistenza sanitaria”.

L’eccellenza dell’ingegneria clinica mondiale si è data appuntamento a Roma per discutere di presente e futuro di una delle professioni cardine della sanità del domani. In questo articolo abbiamo il piacere di proporvi una sintesi dei temi trattati e dei progetti premiati evidenziando quanto il successo di questo 3° ICEHTMC si traduca in motivo di orgoglio per l’ingegneria clinica italiana

Orgoglioso e onorato Lorenzo Leogrande: è la prima volta che questo Congresso internazionale si celebra in Europa. “Abbiamo riscontrato negli anni il grande interesse verso quello che abbiamo definito modello italiano dell’ingegneria clinica, un approccio che punta a un dialogo serrato del nostro settore con tutti gli stakeholders, aprendo così le vie di comunicazione, collaborazione e sviluppo tra nuove tecnologie healthcare, professioni sanitarie e decisori politici. Grazie a questo interesse diffuso, abbiamo riunito a Roma tutte le attenzioni di chi a livello mondiale si occupa di innovazione, di biomedicina, di robotica biomedica, di reti tecnologiche, di sicurezza dei pazienti, di digital-healthcare”.


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere accedi oppure abbonati ora!

IN EVIDENZA

Microchirurgia ricostruttiva

Per la prima volta dalla sua fondazione, la World Society for Reconstructive Microsurgery (WSRM) ha tenuto il suo congresso biennale in Italia...

L’ECG a 18 derivazioni

La malattia ischemica cardiaca è una delle maggiori cause di eventi patologici riscontrabili in tutto il mondo. Si è stimato a livello mondiale che...

Una ‘no-fly zone’ per la radioterapia

Chi lavora in radioterapia sa benissimo che questa è un trattamento salvavita e come tale dovrebbe essere garantito in tutte le strutture...

La diffusione della tecnologia è sempre utile in sanità?

Intelligenza artificiale, robotica, telemedicina sono termini ancora poco diffusi, se non sconosciuti, alla maggioranza degli italiani. Una recente indagine IPSOS ha dimostrato,...

MY NEWSROOM

Piattaforma video per endoscopia: quali novità dal mondo KARL STORZ?

Cosa si intende con il concetto di piattaforma video? Quali sono i vantaggi...

OPT SurgiSystems, un’azienda dal DNA tecnologico

Celebrare 100 anni di storia è indubbiamente un traguardo  invidiabile. Ma per OPT SurgiSystems, che ha sede...

ALTHEA AL CONGRESSO MONDIALE DELL’INGEGNERIA CLINICA

Presentazione di un workshop sui modelli PPP e MES   Roma, 17 ottobre 2019. Althea,...