Infermieri e psicologi, serve sostegno agli operatori in prima linea

David Lazzari
David Lazzari
Presidente CNOP (Consiglio Nazionale Ordine degli Psicologi)

Sono tante, in queste drammatiche settimane, le testimonianze dei nostri medici e dei nostri infermieri che impegnati in prima linea nella lotta comune contro il virus descrivono situazioni probanti dal punto di vista psicologico. A loro, e al loro impagabile sacrificio, abbiamo deciso di dedicare un momento di riflessione. Un momento in cui ragionare, tutti insieme sul cosa voglia dire lavorare in corsia questi terribili giorni. E, soprattutto, sul cosa potremmo fare per sostenerli.

È un impegno immane quello a cui in queste settimane è chiamato il nostro personale medico/infermieristico. Ogni giorno gli organi di informazione mainstream ci mettono di fronte a professionisti stremati fisicamente e psicologicamente da turni massacranti e situazioni estreme. Ma cosa significa per loro essere in prima linea? Lo abbiamo chiesto al dott. Lazzari, presidente CNOP

Per farlo, e per rendere ancor più merito ai al loro impegno, abbiamo deciso di raccogliere l’appello della Federazione Nazionale Ordini delle Professioni Infermieristiche (FNOPI) e del Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi (CNOP) che in una iniziativa congiunta si rivolgono direttamente al Ministro Speranza per chiedere che siano attivati in forma coordinata gli psicologi esistenti e arruolati quelli che servono per attivare azioni mirate per assicurare il sostegno psicologico agli Operatori in trincea.


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere accedi oppure abbonati ora!

IN EVIDENZA

Fusion imaging nel trattamento dei tumori del fegato

Il trattamento mini-invasivo dei tumori del fegato, primitivi o secondari (metastasi da neoplasie originate in altri organi), rappresenta un settore medico di...

Il radioterapista oncologo, una “nuova figura” a fianco del paziente

Parlando di ammodernamento e innovazione in Radioterapia, l’attenzione è generalmente focalizzata in ambito tecnico. È un fatto ormai assodato che la nostra...

Migliorare la qualità ed evitare gli errori

In questo approfondimento il dott. Lucà, presidente Fondazione Area Radiologica, pone l’attenzione ad una delle questioni più rilevanti quando si parla di lavoro di...

Radioterapia e imaging: l’essenzialità dell’integrazione

I progressi tecnologici, fisici e informatici, che hanno caratterizzato la radioterapia negli ultimi decenni, hanno permesso un aumento della precisione nella erogazione...

MY NEWSROOM

In Piemonte vengono monitorati tre impianti di autoproduzione ossigeno medicinale

Premessa   L’introduzione dell’ossigeno 93% nella Farmacopea Europea ha reso possibile l’impiego a fini terapeutici di questo farmaco, la cui...

Vigilant Sentinel: la tecnologia al servizio della terapia infusionale durante una pandemia

Il virus Covid-19, un’infezione subdola e letale, ha cambiato le nostre abitudini, ma soprattutto ha causato polmoniti molto serie in molti pazienti,...

ALTHEA AL CONGRESSO MONDIALE DELL’INGEGNERIA CLINICA

Presentazione di un workshop sui modelli PPP e MES   Roma, 17 ottobre 2019. Althea,...