Infermieri e psicologi, serve sostegno agli operatori in prima linea

David Lazzari
David Lazzari
Presidente CNOP (Consiglio Nazionale Ordine degli Psicologi)

Sono tante, in queste drammatiche settimane, le testimonianze dei nostri medici e dei nostri infermieri che impegnati in prima linea nella lotta comune contro il virus descrivono situazioni probanti dal punto di vista psicologico. A loro, e al loro impagabile sacrificio, abbiamo deciso di dedicare un momento di riflessione. Un momento in cui ragionare, tutti insieme sul cosa voglia dire lavorare in corsia questi terribili giorni. E, soprattutto, sul cosa potremmo fare per sostenerli.

È un impegno immane quello a cui in queste settimane è chiamato il nostro personale medico/infermieristico. Ogni giorno gli organi di informazione mainstream ci mettono di fronte a professionisti stremati fisicamente e psicologicamente da turni massacranti e situazioni estreme. Ma cosa significa per loro essere in prima linea? Lo abbiamo chiesto al dott. Lazzari, presidente CNOP

Per farlo, e per rendere ancor più merito ai al loro impegno, abbiamo deciso di raccogliere l’appello della Federazione Nazionale Ordini delle Professioni Infermieristiche (FNOPI) e del Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi (CNOP) che in una iniziativa congiunta si rivolgono direttamente al Ministro Speranza per chiedere che siano attivati in forma coordinata gli psicologi esistenti e arruolati quelli che servono per attivare azioni mirate per assicurare il sostegno psicologico agli Operatori in trincea.


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere accedi oppure abbonati ora!

IN EVIDENZA

Trapianto di rene: sfide e strategie di preservazione dell’organo

Migliorare le modalità di conservazione degli organi prelevati  a donatori deceduti resta un obiettivo fondamentale  nel settore della medicina dei trapianti. Non solo.  Il...

Rivoluzionario intervento di neurochirugia in risonanza magnetica

Le immagini dell’intervento compiuto per rimuovere una lesione tumorale nel cervello di una bambina di quattro anni sono ancora vivide per il...

Esposizione alle radiazioni ionizzanti

Nella gestione del rischio in radiologia un importante capitolo è riservato alla radioprotezione del paziente. Il 6 febbraio 2018 sono scaduti i termini per...

Gestione del rischio in ambito ostetrico

BACKGROUND La sicurezza in ambito sanitario è un bene prioritario e il rischio nelle aziende sanitarie è sempre più attuale. La sicurezza...

MY NEWSROOM

Analisi dei dati e intelligenza artificiale: la Sanità del futuro è già qui

Un medico si avvicina a un collega e chiede un parere sull’esito di una risonanza magnetica. Una delle immagini ottenute dall’esame non lo convince,...

Il ruolo della simulazione nella clinical education anestesiologica

Una delle metodiche anestesiologiche che più hanno beneficiato dell’innovazione tecnologica negli ultimi anni, è la Target Controlled...

Lo Studio Radiologico Bernasconi sceglie Elios Patient Portal per potenziare ulteriormente il servizio ai pazienti

Da più di 40 anni è un importante punto di riferimento nel cuore della Brianza nel campo della diagnostica per immagini e delle...