Tecnologie e attività delle Radioterapie Oncologiche in Regione Veneto

Simona Bellometti , Gabriele Nube , Filippo Alongi , Luigi Corti , Saide Di Biase , Francesco Fiorica , Alessandro Gava , Tiziana Iannone , Imad Abu Rumeileh , Renzo Mazzarotto , Alessandro Testolin , Giovanni Mandoliti

In Italia la patologia tumorale rappresenta uno dei principali problemi di salute pubblica, con un’incidenza secondo i dati del registro tumori AIRTUM di 371.000 nuovi casi per il 2019 e una mortalità di 179.000 persone all’anno. I principali indicatori epidemiologici sono eterogenei sul territorio nazionale, con un gradiente Nord-Sud caratterizzato da una riduzione dell’incidenza del 4-5% nel Centro e del 14-17% nel Sud rispetto al Nord Italia. Considerando la distribuzione del fenomeno per regione, in Veneto sono stimati circa 31.000 nuovi casi di tumore all’anno (escluse le neoplasie cutanee). La radioterapia è parte integrante della gestione globale del paziente oncologico, rappresentando una modalità di trattamento efficace sia nel setting curativo che nella palliazione dei sintomi. Si stima che circa il 50-60% di tutti pazienti affetti da patologie neoplastiche ricevano un trattamento radiante nella storia della loro malattia e circa il 20-25% venga sottoposto a più di un ciclo di radioterapia. Nonostante il ruolo chiave della radioterapia nel trattamento del paziente oncologico, l’accessibilità a questi servizi rimane inadeguata in molte aree del mondo e la disponibilità di centri e macchine di radioterapia non è omogenea, sia a livello globale che nel territorio nazionale.


La versione integrale dell’articolo è riservata agli abbonati. Per continuare a leggere accedi oppure abbonati ora!

IN EVIDENZA

Endoscopia digestiva operativa

L’Università Campus Bio-Medico di Roma, polo di riferimento nel Centro-Sud Italia, si dota di nuove strumentazioni altamente innovative e rinnova gli spazi dedicati a...

Microchirurgia ricostruttiva

Per la prima volta dalla sua fondazione, la World Society for Reconstructive Microsurgery (WSRM) ha tenuto il suo congresso biennale in Italia...

Fluidi e fumi chirurgici come fonti di rischio biologico in sala operatoria: aggiornamenti 2018

Il personale sanitario è continuamente esposto al rischio di lesioni personali di natura professionale: pericolosi sono soprattutto gli ambienti chirurgici e la sala operatoria.

Senhance™: il robot chirurgico dal cuore italiano

Nel 2017, il valore del mercato mondiale della robotica ha raggiunto quota 3.556,9 milioni di copie. La crescita non sembra arrestarsi, tanto che le...

MY NEWSROOM

C-MAC® PM

Il videolaringoscopio C-MAC® PM vince il Premio tedesco all’innovazione 2017. Con il videolaringoscopio C-MAC® Pocket Monitor, introdotto in commercio a ottobre 2016, KARL STORZ ha...

ALTHEA AL CONGRESSO MONDIALE DELL’INGEGNERIA CLINICA

Presentazione di un workshop sui modelli PPP e MES   Roma, 17 ottobre 2019. Althea,...

Conox®: l’intelligenza artificiale al servizio del monitoraggio anestesiologico

La gestione ottimale dell’anestesia e della sedazione in area critica, è da sempre una sfida impegnativa: la disomogeneità dei pazienti in termini...