Gestione di pazienti COVID-19. Area Radiologica

Gestione di pazienti COVID-19. Area Radiologica

.

A partire da dicembre 2019, un nuovo tipo di coronavirus chiamato “novel coronavirus” (COVID-19) è stato individuato in Cina [1] e fino ad ora è stato riportato in oltre 160 stati [2, 3], ha mostrato una trasmissione da uomo a uomo [4] ed è stato definito pandemia dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) l’11 marzo 2020 [5]. A tre mesi dalla scoperta, il numero globale di casi accertati di COVID-19 ha raggiunto i 700.000 pazienti contagiati: l’OMS ha pubblicato sull’ultimo report 693.224 nuovi casi di COVID-19 in 160 paesi e 33.106 decessi (dati aggiornati al 30 marzo 2020) [2].

Tra i professionisti più esposti vi sono quelli che lavorano in area radiologica, interessati direttamente nelle fasi cruciali di accertamento diagnostico della malattia. Seguiamo i nostri illustri esperti in questo preciso vademecum sulle misure da adottare nel reparto per salvaguardare la salute dei professionisti che vi prestano servizio

Il periodo medio di incubazione per l’infezione da COVID-19 non è ancora ben definito, ma i range pubblicati dall’OMS sono compresi tra i 2 e i 10 giorni, con periodi di incubazione tipiche compresi tra i 4 e i 7 giorni prima dell’insorgenza dei sintomi. Gli operatori sanitari svolgono un ruolo rilevante nel ridurre la diffusione del virus utilizzando dispositivi di protezione individuale (DPI), sia per proteggere se stessi, sia i pazienti.

Confronta gli annunci

Confrontare
Carmine Ciaralli
  • Carmine Ciaralli