.

Soluzioni di telemonitoraggio domiciliare che garantiscono una continuità assistenziale, prevenendo l’acuzie ed evitando il ricovero in ospedale. Tecnologie legate allo sviluppo della telemedicina che si presentano molto promettenti per il prossimo futuro. Come vorremmo, o forse per meglio dire dovremmo, ripensare al sistema sanitario? Come possiamo sfruttare l’indiscusso vantaggio datoci dalla tecnologia? Di questo si è parlato in un interessante incontro (promosso da ab medica, ndr) a margine del quale abbiamo fatto all’Ing. Caliani Dirigente Analista con incarico di direzione di struttura complessa “U.O.C. Pianificazione innovazione tecnologica e sviluppo reti abilitanti” Azienda Usl Toscana Sud Est qualche domanda. Il COVID-19, e la ‘nuova normalità’ imposta dalle terribili, circostanze hanno ridefinito il concetto di sicurezza e sono in molti a fare appello alla tecnologia. Quali sono, ad oggi, le tecnologie che garantiscono la continuità delle cure in tempi di distanziamento? La pandemia da COVID-19 ci ha insegnato senza dubbio a cercare soluzioni diverse per avere la necessaria assistenza sanitaria creando un’esigenza che ha fatto a molti scoprire tecnologie nuove che potevano impattare in maniera forte sull’organizzazione del proprio lavoro da una parte, e della propria qualità di vita dall’altra.

Confronta gli annunci

Confrontare
Mauro Caliani
  • Mauro Caliani