Pompa meccanica per insulina V-GO, comparata con la terapia insulinica basal-bolus: una valutazione di HTA

Pompa meccanica per insulina V-GO, comparata con la terapia insulinica basal-bolus: una valutazione di HTA

.

Secondo i dati pubblicati nel 2017 dalla World Diabetes Federation, nel mondo sono 422 milioni le persone affette da diabete mellito (1 adulto su 11, di cui circa la metà non diagnosticati). In Italia nel 2016 sono state stimate oltre 3 milioni 200 mila persone diabetiche, pari al 5,3% dell’intera popolazione (https:// www.epicentro.iss.it/diabete). La diffusione di tale malattia è quasi raddoppiata negli ultimi trent’anni; pertanto il diabete è diventato una delle tematiche principali del Piano Nazionale della Cronicità (2016). Nel diabete mellito di tipo 2 all’esordio, il trattamento prevede un’opportuna dieta controllata priva di zuccheri semplici, unita a un apporto controllato di carboidrati. Si aggiunge in contemporanea l’indicazione allo svolgimento di attività fisica aerobica quotidiana. Nei casi di pazienti che non rispondono a tali modificazioni dello stile di vita, si introduce come primo farmaco ipoglicemizzante la metformina e al fallimento di questa, si associano altri ipoglicemizzanti orali o iniettivi quali le sulfaniluree, il pioglitazone, gli inibitori del DPP-4, gli agonisti del GLP-1 e gli inibitori del SGLT-2. A questi farmaci, spesso, si aggiunge un’insulina basale qualora il compenso metabolico diventi precario. Quando, nonostante l’utilizzo dei farmaci citati, non si raggiunge l’obiettivo terapeutico, si deve ricorrere all’utilizzo della sola terapia insulinica. Il gold standard di riferimento per il trattamento del paziente diabetico mellito di tipo 2 insulino trattato risulta essere la terapia insulinica multi-iniettiva, basal-bolus o MDI (Multiple Daily Injections), che prevede la somministrazione di boli di insulina ad azione rapida o ultrarapida ai pasti, per rispondere al fabbisogno insulinico prandiale, unita alla somministrazione di singole iniezioni giornaliere di insulina ad azione basale, per rimpiazzare la secrezione continua di insulina lontano dai pasti. Anche all’interno del setting diabetologico, l’innovazione gioca un ruolo fondamentale, soprattutto con l’introduzione di dispositivi medici per la somministrazione costante di insulina, come la tecnologia V-GO (Valeritas inc. USA) oggetto di questo articolo. 

Confronta gli annunci

Confrontare
Benedetto Castelli
  • Benedetto Castelli