Negli ultimi 10 anni i sistemi informativi esplicitamente dedicati alla pubblica amministrazione hanno subito una profonda mutazione, riuscendo a conformarsi e adattarsi alle nuove esigenze e riuscendo a entrare anche nei dettagli più reconditi dei flussi amministrativi. Il mondo sanitario pubblico non è sfuggito a questa rivoluzione e, anzi, ha rappresentato e rappresenta ancora oggi un volano importantissimo nello stimolare l’industria informatica a produrre software specifici sempre più performanti. Le maggiori performance dello strumento informatico hanno comportato la necessità di provvedere a una massiccia scolarizzazione del personale medico ma non solo: in particolare le professioni sanitarie, anche grazie alla riforma universitaria che le ha viste coinvolte, si sono sapute ricavare una fetta importante nell’utilizzo, nella gestione e nella scelta dei software così detti “verticali”. Storicamente, in ambito sanitario due sono gli ambienti dove l’informatizzazione è stata forte, ed entrambi riguardano la diagnostica: stiamo parlando della diagnostica per immagini, con particolare riferimento alle metodiche che utilizzano la radiazione X e la diagnostica strumentale di laboratorio analisi. Giocoforza è proprio in questi due ambienti che il personale ha risposto meglio all’innovazione dimostrando una buona capacità di adattamento.

Confronta gli annunci

Confrontare
Riccardo Orsini
  • Riccardo Orsini