.

Protagonista di questo numero è Mattia Altini, presidente SIMM (Società italiana di leadership e management in medicina) che, attraverso una lungimirante analisi, pone le basi per la costruzione di un nuovo SSN. Formazione, ricerca e nuove tecnologie, ecco le tre parole chiave per la rinascita del sistema

Formazione per i giovani e necessità di costruire un futuro (digitale) per un sistema sanitario che tenga il passo con i cambiamenti sociali e culturali del nostro Paese. Questo quanto emerso, e ampiamente dibattuto, nel corso di un interessante convegno celebrato dalla SIMM (Società italiana di leadership e management in medicina). Un appuntamento che ha visto la partecipazione di figure di spicco del panorama della sanità del nostro paese, e non solo, la cui riflessione non può che muovere le mosse dalla situazione eccezionalmente grave che stiamo vivendo. “La pandemia non era un evento imprevedibile, ma abbiamo pagato l’incapacità della politica di recepire i segnali provenienti dalla comunità scientifica”. Così Walter Ricciardi, consulente del Ministro della Salute, ha introdotto il tema della necessità di una leadership sanitaria. “Oggi – ha affermato Ricciardi – la guerra più importante da combattere nel mondo è contro i virus, ma la politica ha tagliato le risorse necessarie per questa guerra, riducendo i servizi e il personale, invece è necessario che i leader della scienza e i leader della politica lavorino insieme, sul terreno comune dell’evidenza scientifica, come sta facendo l’attuale governo in Italia”.

Confronta gli annunci

Confrontare
Mazzoni Maria Giulia
  • Mazzoni Maria Giulia